gq italia

9.27.2011

 Gian Giacomo Renzulli Colonna

 

NATURA VIVA, TARYN ANDREATTA FOTOGRAFATA DA MARK SINK AND KRISTEN HATGI

 

Non vi sbagliate. Quelle che vedete qui sotto, sono per davvero foto che sembrano scattate almeno 150 anni fa. Hanno un sapore antico, come antica e la bellezza della giovane modella Taryn Andreatta. E d’altri tempi e  infatti la tecnica utilizzata da Mark Sink e Kristen Hatgi, chiamata comunemente Wet Plate e inventata nel 1851 ca. da Frederick Scott Archer.

 

Sembrano fotografie scattate almeno 150 anni fa. Hanno un sapore antico, come antica è la bellezza della giovane modella Taryn Andreatta. E d'altri tempi è infatti la tecnica utilizzata daMark Sink e Kristen Hatgi, chiamata comunemente Wet Plate e inventata nel 1851 ca. daFrederick Scott Archer (vedi il video in fondo alla gallery).

GQ.com pubblica oggi anteprima l'ultimo lavoro della coppia di fotografi, una serie di ritratti di Taryn Andreatta, di cui abbiamo scritto quando ha posato per la copertina di Love magazine, che conservano il fascino di fotografie ricavate da vecchie lastre di vetro ritrovate in un logoro baule in soffitta, mentre invece sono state scattate di recente. Mark Sink proviene da una famiglia che la fotografia e l'arte ce l'hanno nel sangue. Figlio di un pittore, madre architetto, Mark Sink ha lavorato con Andy Warhol e Basquiat, ma va ricordato, soprattutto, che il suo bisnonno era James L. Breese fondatore del Camera Club di New York, mentre lo zio di questi era nientemeno che Samuel Finley Breese Morse, inventore del telegrafo, pittore e soprannominato "Father of American Photography".